Questo sito utilizza la tecnologia 'cookies' per favorire la consultazione dei contenuti e l'erogazione dei servizi proposti dal sito.
Per prestare il consenso all'uso dei cookies su questo sito cliccare il bottone "OK".
Info OK
Ti trovi in: Home » Progetti
PROGETTO SCUOLA CALEIDOSCOPIO ( ÉCOLE KALÉIDOSCOPE )

Kibarè ha finanziato il primo anno di un significativo progetto che ben rispecchia la filosofia dell’associazione.

In Burkina Faso lo Stato ha molte difficoltà a farsi carico dei minori portatori di disabilità ai quali non viene garantito nessuno dei diritti fondamentali sanciti dalla Convenzione dell’Onu sui diritti dell’infanzia del 1989.

Ne deriva che:

  1. Più del 66% delle persone portatrici di disabilità non hanno alcun livello di istruzione.
    Solo il 16,5% ha ottenuto un’istruzione di livello elementare
    Il 76,8% è disoccupato per mancanza di qualificazione professionale ( fonte FEBAR)

 

Lo Stato non dispone di strutture né di formatori qualificati, né di moduli appropriati per una presa in carico dei bambini portatori di disabilità, anche di coloro il cui potenziale intellettivo consentirebbe un inserimento sociale attivo, anche a livello lavorativo.  Le scuole pubbliche non dispongono di mezzi finanziari e materiali, né di risorse umane adeguatamente formate per offrire un’educazione di qualità a questa categoria di minori, la cui esclusione sociale è tangibile ed estremamente discriminante.
Komsilga è una comunità rurale situata a sud della capitale Ouagadougou, in una zona periferica degradata e povera.

La popolazione locale, quantificata in circa 52.000 persone residenti in 35 quartieri diversi, svolge prevalentemente lavori agricoli che non garantiscono una continuità per quanto riguarda la sicurezza alimentare delle famiglie. Spesso, perciò i genitori allontanano dalle proprie abitazioni in cerca di lavoro, affidando i figli a parenti o vicini di casa che cercano, in qualche modo, di farsene carico.

Molti bambini, sia normodotati che portatori di disabilità perciò, non frequentano la scuola e non riescono a raggiungere nemmeno il livello minimo di alfabetizzazione.

Obiettivo generale del progetto è lo sviluppo sociale di minori normodotati e portatori di disabilità tramite la frequenza scolastica, mirando a garantire loro un’educazione integrata di qualità che abolisca qualunque forma di discriminazione sociale dettata dall’handicap.

100 alunni normodotati e portatori di disabilità varie ( non udenti, problemi motori, autismo, deficit cognitivi di vario livello), appartenenti a famiglie in condizioni di povertà e/o disagio sociale, sono stati presi in carico dalla Scuola primaria di Komsilga, denominata Scuola Caleidoscopio, in modo che siano accompagnati in un percorso  completo di scolarizzazione integrata con la collaborazione e il coinvolgimento attivo delle famiglie e della comunità, nonché del Ministero dell’Educazione del Burkina Faso che garantisce i salari degli insegnanti assunti nella scuola.

Il costo del progetto, i cui riscontri positivi sono già evidenti dopo solo un anno di funzionamento, sono stati di € 23.000 comprensivi della ristrutturazione di tre aule, l’acquisto di banchi, sedie, cattedre, lavagne; l’acquisto di materiale didattico per alunni e insegnanti; la mensa giornaliera per alunni e insegnanti per 10 mesi; la formazione all’insegnamento a bambini portatori di disabilità per gli insegnanti.

La sostenibilità del progetto per gli anni successivi è garantita dalle adozioni a distanza dei bambini che frequentano la scuola.

Per ulteriori informazioni:

indirizzo mail: info@kibareonlus.org